Pronto intervento H24: 800.99.51.01 - Servizio clienti: 800.91.55.22 telefono: 0872 724270

info@sasispa.it

CONTRATTO

IL CONTRATTO

Il contratto per la fornitura idrica prevede tre operazioni principali, che seguono procedure standardizzate, massimizzando la rapidità e la qualità del servizio per i clienti.
Se desidera attivare ex novo una fornitura, il cliente stipula un nuovo contratto.
La procedura di voltura, come titolare della fornitura, permette invece di modificare il nominativo dell’intestatario del contratto.
Il cliente che desidera interrompere l’erogazione del servizio idrico richiede infine la cessazione del contratto.
Tutte le suddette operazioni posso essere avviate:
• Recandosi presso uno degli sportelli sul territorio
• Scaricando l’apposito modello da questo sito ed inoltrandolo via posta, fax o email.

NUOVO CONTRATTO

Per stipulare un nuovo contratto di fornitura idrica, il cliente può rivolgersi agli sportelli sul territorio oppure scaricare l’apposito modello da questo sito (contratto acqua) ed inoltrarlo via posta, fax o email.
Perché una nuova fornitura possa essere attivata è necessario che l’allacciamento alla rete sia stato completato e che sia stata realizzata, da parte del richiedente, la predisposizione per l’installazione del contatore.
A corredo della pratica l’utente dovrà presentare:
• Una fotocopia della sua carta di identità e del codice fiscale
• Il titolo che legittima il possesso dell’immobile (atto di acquisto, contratto di locazione ect.)
• I dati catastali dell’immobile
• Il permesso di costruire se l’immobile è stato edificato dopo il 1977
• La ricevuta del versamento di euro 59,55 sul c.c.p. 11153665; tale pagamento può essere effettuato anche direttamente allo sportello, tramite bancomat o carta di credito
La fattura relativa ai costi per la stipula del contratto (€ 59,55) verrà rilasciata all’utente al momento della sottoscrizione del contratto o inviata per posta se il contratto è stato inviato dall’utente per posta, fax o email.
Affinchè la stipula sia possibile, è necessario che il cliente non abbia a proprio carico delle fatture insolute su precedenti intestazioni e, in tal caso, che provveda a saldarle.

VOLTURA

Per volturare un contratto di fornitura idrica, il cliente potrà recarsi presso lo sportello sul territorio più vicino, unitamente al precedente intestatario della fornitura oppure scaricare l’apposito modello da questo sito (voltura) ed inoltrarlo via posta, fax o email.
A corredo della pratica l’utente dovrà presentare:
• Una fotocopia della sua carta di identità e del codice fiscale
• Una fotocopia della carta di identità del precedente intestarlo
• La lettura attuale del contatore
• Il titolo che legittima il possesso dell’immobile (atto di acquisto, contratto di locazione ect.)
• I dati catastali dell’immobile
• La ricevuta del versamento di euro 22,15 sul c.c.p. 11153665; tale pagamento può essere effettuato anche direttamente allo sportello, tramite bancomat o carta di credito
La fattura relativa ai costi per la voltura del contratto (€ 22,15) verrà rilasciata all’utente al momento della sottoscrizione del contratto o inviata per posta se il contratto è stato inviato dall’utente per posta, fax o email.
Affinché la voltura sia possibile, è necessario che il subentrante non abbia a proprio carico delle fatture insolute su precedenti intestazioni e, in tal caso, che provveda a saldarle.
Parimenti, a fronte di un’utenza morosa la cui fornitura viene interrotta, la richiesta di fornitura presentata da altra persona facente parte dello stesso nucleo familiare, è senz’altro accettabile ma a condizione che venga prima saldato il debito maturato.

CESSAZIONE DEL CONTRATTO

Recandosi presso uno sportello SASI o scaricando l’apposito modello da questo sito (cessazione) ed inoltrandolo via posta, fax o e-mail, l’intestatario del contratto può richiedere la cessazione della fornitura idrica, con conseguente piombatura/rimozione del contatore e addebito dei consumi registrati fino al momento dell’effettiva interruzione dell’erogazione.
Una volta ricevuta la richiesta di cessazione, gli operatori di SASI fisseranno con il cliente un appuntamento per procedere alla piombatura/rimozione del contatore. Il cliente è tenuto a fornire il nominativo e il numero telefonico del referente per l’appuntamento.
Il contratto si intende cessato dal momento in cui avviene l’operazione di piombatura/rimozione del contatore; la cessazione della fornitura è gratuita.
Il cliente è inoltre tenuto a fornire un recapito per la ricezione dell’ultima bolletta.